Indietro

Bancarotta, l'arrestato nella cordata per S.Orsola

foto NovedaFirenze

L'imprenditore ai domiciliari è ad della società capofila per il recupero del complesso in cui avrà sede l'Accademia della musica di Andrea Bocelli

FIRENZE — L'imprenditore fiorentino finito stamattina agli arresti domiciliari con l'accusa di bancarotta fraudolenta, A.P. le sue iniziali (vedi qui sotto l'articolo collegato), residente a San Casciano, è l'amministratore delegato della società capofila della cordata di imprese che si è aggiudicata i lavori per il recupero e la riqualificazione del complesso di S.Orsola, nel centro storico di Firenze. Un progetto che comprende anche la realizzazione di un'Accademia della musica voluta dal tenore Andrea Bocelli.

La società di cui A.P. è amministratore non risulta coinvolta nell'inchiesta per bancarotta fraudolenta. E' invece coinvolta un'altra società della cordata, la Bch, fallita ieri, che secondo gli inquirenti sarebbe amministrata sempre da Paolini anche se è intestata a un commercialista sospeso temporaneamente dall'attività professionale proprio oggi, nell'ambito delle stesse indagini.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it