Indietro

Gioco d'azzardo online: i dati AAMS del primo trimestre 2018

​I dati sul gioco d'azzardo online, diffusi dall'AAMS, l'amministrazione dei Monopoli di Stato, confermano la forte crescita che si era già registrata l'anno precedente.

TOSCANA — Se nel 2017 la crescita del mercato del gioco online era stata del 22% i dati del primo trimestre di quest'anno, da Gennaio a Marzo, indicano che sono stati spesi dagli Italiani quasi 55 milioni di euro, il 33% in più rispetto agli stessi mesi dell'anno precedente.

Perché il mercato dei casino online sta vivendo una crescita esponenziale?
Diversi fattori sono stati complici di questa forte crescita che sembra inarrestabile, innanzitutto l'accesso di internet per la maggior parte della popolazione, le piattaforme dei casino online sono accessibili da tutti i tipi di dispositivo, dal computer al tablet allo smartphone. Soprattutto la possibilità di poter scaricare i Software di gioco sul telefono ha reso possibile un aumento del tempo che gli utenti possono trascorrere sulle piattaforme. Se prima il gioco era limitato a determinati orari di fronte allo schermo del computer ora è accessibile in un sacco di momenti durante la giornata, in metropolitana mentre si va al lavoro, in pausa pranza, mentre si aspetta l'autobus e così via. E, naturalmente, il gioco online su siti di casino come Bet365, mette a disposizione la possibilità di provare i brividi dell'azzardo ad una grandissima fetta di popolazione che non ha a disposizione nelle vicinanze geografiche un casino vero e proprio. Insomma, per accedere ai casino online basta essere maggiorenni ed avere una connessione Internet.
Inoltre la regolamentazione messa in atto dallo Stato circa 7 anni fa ha reso legale il mondo dei casino virtuali, dando la possibilità a diversi soggetti di essere presenti sul territorio ed aumentando l'offerta proposta, con giochi sempre più numerosi ed innovativi e bonus iniziali differenziati. Essendo la concorrenza sempre più varia ed aggressiva ogni piattaforma mette a disposizione dei nuovi utenti, ma anche di quelli già registrati, promozioni più o meno allettanti. 

Quali sono i giochi d'azzardo online e le piattaforme preferiti dagli Italiani?
Stando ai dati del primo trimestre del 2018 sembra che sia il sito PokerStar.it a farla da padrone, sulla piattaforma sono disponibili moltissimi giochi, da quelli classici dei casino alle scommesse. Una delle iniziative vincenti del sito é sicuramente la possibilità di partecipare ai tornei della domenica pagando la metà del prezzo ma avendo lo stesso montepremi disponibile. Al secondo posto troviamo Lottomatica e Sisal seguite da numerose piattaforme internazionali come 888, Cabaret Club e molti altri.

A confermare il trend sui giochi preferiti dagli italiani si confermano al primo posto le slot machine che occupano il 35% delle scelte dei giocatori seguite da roulette che si aggiudicano il 22% e poi blackjack e abbastanza distanziati gratta e vinci e bingo. Il poker, invece, registra una lieve flessione, come già stava avvenendo negli anni passati anche per via delle numerose regolamentazioni del mercato online nel nostro Paese.

Quanto spendono gli Italiani?
Naturalmente, anche se possono sembrare cifre enormi, i numero del gioco d'azzardo online non hanno niente a che vedere con quello fisico che hanno registrato la cifra da capogiro di 1 miliardo di euro al mese, regione italiana in testa la Toscana, con una spesa media di circa 450 euro a testa l'anno. Al primo posto fra le città italiane per spesa pro capite c'é, stabile da ormai qualche anno, Prato con 749,22 euro pro capite, quasi il doppio della media nazionale. Basti pensare che la seconda in classifica, Rovigo, registra "solo" 500 euro pro capite.
Sia per il mercato online sia per quello nel mondo reale non sembrano esserci segni di rallentamento, anzi gli esperti dicono che la crescita continuerà a questi ritmi almeno per i prossimi 5 anni. Ma questa costante crescita se da un lato fa entrare parecchi soldi nelle casse dello Stato dall'altra é per molti fonte di preoccupazione. Non c'è solo un forte rischio di crescita di dipendenza patologica dal gioco d'azzardo, già registrata negli anni passati ma anche di infiltrazione della criminalità organizzata nella gestione di queste piattaforme, virtuali e non. 

I dati sul gioco online e non destano qualche preoccupazione
Secondo l'Osservatorio della Regione Toscana sul gioco patologico il numero di persone affetta da quella che oggi é stata riconosciuta come vera e propria dipendenza, al pari della dipendenza da alcol e droghe per intenderci, è in forte crescita soprattutto nella fascia giovane della popolazione. In Italia sarebbero ben 800.000 i giocatori patologici, anche se il dato può apparire enorme bisogna considerare che almeno l'80% della popolazione adulta del nostro Paese gioca regolarmente o ha giocato spesso nel corso dell'anno. L'Italia si classifica al secondo posto al mondo seguita dal Canada come spesa sostenuta pro-capite dai cittadini e la quantità di soldi spesi sembra ancora più grande considerando che i dati spesso includono tutta la popolazione, anche i bambini ed i neonati, dunque la spesa pro capite è di fatto maggiore di quella registrata dalle statistiche.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it