Indietro

Antonio Aiazzi, l’arte è un gioco

Palazzo Malaspina

La mostra apre i battenti sabato 17 giugno a Palazzo Malaspina. Comprende una quarantina di lavori

TAVARNELLE VAL DI PESA — Dagli scarabocchi alle macchie, passando per la creazione di video artistici. Il segno del maestro toscano Antonio Aiazzi di cui Palazzo Malaspina nel borgo medievale di San Donato in Poggio ospiterà una personale da sabato 17 giugno

Architetto, pittore, grafico, Aiazzi inizia a coltivare la passione per l’arte negli anni ’70. Il suo percorso prende avvio dalle forme degli ‘scarabocchi’, schizzi e linee in libertà, poi rielaborate e ritoccate, procede e approda alle macchie, immagini in negativo con le quali l’artista intende fissare un momento nel tempo. Sono forme mobili, dinamiche alle quali il maestro affida il compito di rappresentare la varietà e la profondità dello stato d’animo attraverso il contatto diretto con un elemento, la luce, destinata a caratterizzarsi come filo conduttore nella poetica dell’artista. Un gioco di rimandi, specchi e punti di vista che mutano in base alla posizione dello spettatore, intento a cercare e ottenere un dialogo visivo con l’opera. Anche questo è un gioco dell’arte. Le sale di Palazzo Malaspina accoglieranno l’evento espositivo Artegioco fino al 30 luglio con una quarantina di lavori in mostra, tra grafiche e architetture optical di cui alcune luminose.

“La mostra con la quale apriamo il cartellone estivo di Palazzo Malaspina mostreranno l’essenza del lavoro e del pensiero dell’artista fiorentino – spiega Francesco Nannoni della Pro Loco di San Donato in Poggio – uno dei tratti dell’opera di Aiazzi che più mi affascina è l’anima giocosa, che resta fanciulla consapevole e aperta, nonostante gli studi e gli interessi storico-filosofici che offrono una base sui cui costruire e sviluppare un percorso in continuo divenire, teso alle variazioni, ai riflessi mutevoli, all’espressione più ampia ed estesa della fantasia umana”. 

La personale “Artegioco” è organizzata e promossa dall’Unione comunale del Chianti fiorentino e dalla Pro Loco di San Donato in Poggio. All’inaugurazione, prevista sabato 17 giugno alle 18, saranno presenti il presidente dell’Unione comunale del Chianti fiorentino Giacomo Trentanovi e il sindaco di Tavarnelle David Baroncelli.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it