Indietro

A Bagno a Ripoli il robot che riconosce il Covid

Alle porte di Firenze c'è il laboratorio che produce il dispositivo diagnostico in grado di riconoscere il Coronavirus nei campioni biologici

BAGNO A RIPOLI — "Una delle armi per combattere il Coronavirus viene assemblata proprio a casa nostra, in una delle aziende di Bagno a Ripoli. Sto parlando di bioMérieux, tra i leader mondiali della diagnostica in vitro che ha la sua sede italiana nel nostro comune, con quasi 250 addetti e un importante polo produttivo" è quanto ha spiegato sui social Francesco Casini il primo cittadino ripolese.

"Nasce proprio a Bagno a Ripoli nei laboratori di bioMérieux - ha spiegato Casini - lo strumento di biologia molecolare che consente di individuare in diversi campioni biologici come la saliva o il sangue l’RNA di SARS-COV-2, il virus causa dell’infezione Covid-19". "Da profano della materia - ha aggiunto il sindaco - non entro nel tecnico, ma si tratta senza dubbio di uno strumento indispensabile per la diagnostica e quindi per la cura delle persone. Un supporto importantissimo per la Sanità del nostro Paese. Sapere che prende vita qui, grazie a un’eccellenza dell’industria medica che ha scelto di radicarsi e investire sul nostro territorio, mi riempie sinceramente d’orgoglio. Un ringraziamento di cuore a bioMérieux e a tutti i suoi operatori, per il lavoro e l’impegno che anche loro stanno mettendo in questa battaglia contro il Coronavirus".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it